Decorrenza dei Termini

La Pubblica Amministrazione, ricevuta la fattura in formato elettronico, ha 15 giorni di tempo per emettere un esito (accettazione o rifiuto) decorsi tali termini la fattura viene accettata per “silenzio assenso”, sul pannello compare la  dicitura “DECORRENZA DEI TERMINI”.

Ricevuta di Consegna

Una fattura inviata non arriva direttamente al destinatario ma passa prima dal SDI (Sistema Di Interscambio) che verifica i dati riportati nell’intestazione della fattura, se il documento è corretto viene inoltrato al destinatario della fattura (Pubblica Amministrazione).

Questo passaggio viene registrato con una ricevuta che attesta l’avvenuta trasmissione, sul nostro pannello comparirà la voce “RICEVUTA DI CONSEGNA”, l’ente è in possesso della fattura.

La Pubblica Amministrazione ha 15 giorni di tempo per emettere un esito (accettazione o rifiuto) decorsi tali termini la fattura viene accettata per “silenzio assenso”, sul pannello compare la  dicitura “DECORRENZA DEI TERMINI”.

Il destinatario ha rifiutato la fattura

L’ente destinatario ha verificato la fattura e riscontrato degli errori, inesattezze o assenza di informazioni importanti.

Il documento viene scartato e nel pannello comparirà la voce ESITO CEDENTE PRESTATORE preceduta da un pulsante rosso raffigurante un occhio, fare click per leggere la motivazione del rifiuto.

La fattura è annullata e dovrà essere riemessa mantenendo data e numero.

 

La Notifica di Scarto

Una fattura inviata non arriva direttamente al destinatario ma passa prima dal SDI (Sistema Di Interscambio) che verifica i dati riportati nell’intestazione della fattura, se vengono riscontrati degli errori il documento viene scartato e nel pannello comparirà la voce NOTIFICA DI SCARTO.

Facendo click sul pulsante rosso raffigurante un occhio potremo leggere la motivazione dello scarto.

La fattura è annullata e dovrà essere riemessa mantenendo data e numero.